La legge di iniziativa popolare “Zero Privilegi” approda in consiglio regionale

Nel novembre del 2011 tutti i gruppi del Movimento 5 Stelle attivi sul territorio marchigiano hanno deciso di presentare la proposta di legge di iniziativa popolare “Zero Privilegi” per ridurre i costi della politica regionale, in modo particolare per ridurre le indennità di carica, abolire i rimborsi forfettari e soprattutto i vitalizi corrisposti agli ex consiglieri a partire dalla prossima legislatura. Giusto per rinfrescare la memoria quest’ultima voce corrisponde ad una spesa di circa quattro milioni di euro l’anno a beneficio di 129 ex consiglieri. L’obiettivo delle 5000 firme necessarie è stato ampiamente raggiunto nel giro di pochi mesi e, nel marzo del 2012 sono state depositate presso l’Assemblea Legislativa delle Marche. Anche noi del Movimento 5 Stelle di Matelica abbiamo dato il nostro contributo raccogliendo in pochissimo tempo le 200 firme che ci eravamo prefissati.

Finalmente è giunto il momento della discussione della nostra proposta di legge. Infatti, in data 13/12/2012 è convocata la I Commissione Assembleare Permanente (leggi il documento ufficiale) il cui ordine del giorno prevede, al punto 4, la discussione della “PDL n. 201/12 ad iniziativa popolare di Salvatore Panico ed altri riguardante Disposizioni in materia di trattamento indennitario dei Consiglieri della Regione Marche”.

Un piccolo passo per il M5S, un grande passo per i cittadini.

Altri post che parlano di questo argomento:
I tagli ai privilegi dei consiglieri regionali sono solo di facciata. Depositate in regione le firme per una legge di iniziativa popolare.

Questa voce è stata pubblicata in Comunicati Stampa, News e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink. da Matelica 5 Stelle

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Connect with Facebook

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>