Amministrazione nuova… abitudini vecchie

“Lavoriamo per voi, ma senza di voi”. Questo è il chiaro messaggio con cui sta operando la nuova amministrazione matelicese.

Incontri con assessori regionali sul delicato tema della sanità, senza fare partecipi i cittadini delle proposte avanzate. Incontri con il Cosmari, ente al quale versiamo quasi un milione di euro l’anno, al quale non è stata data alcuna forma di pubblicità. Incontri con l’Università di Camerino? Incontri con la Multiservizi? Incontri con associazioni, enti? Per trattare quali temi? Per decidere cosa? Non è dato sapere.
Riunioni di giunta, coperte dal massimo segreto: ad oggi, non è stata diffusa alcuna notizia relativa alle riunioni di giunta, ai temi trattati ed alle delibere conseguenti. I cittadini, oltre agli slogan, vorrebbero conoscere anche i fatti. Vogliamo essere partecipi e non sudditi, privati di ogni possibilità di dare un contributo. Comprendiamo gli impegni e le complessità da gestire ma la trasparenza, come sottolineato in campagna elettorale, resta un aspetto fondamentale.

Gli incontri e le riunioni potrebbero essere precedute da brevi comunicati che anticipino i punti salienti, gli ordini del giorno, gli intenti. A conclusione degli incontri si dovrebbero comunicare gli esiti degli stessi. I mezzi di diffusione gratuiti ed efficaci abbondano: facebook, twitter, sito istituzionale del comune, comunicati stampa. Sarebbe sufficiente un decimo dello sforzo profuso per la comunicazione durante la campagna elettorale dalla lista Delpriori, per rendere trasparente un Comune che, nonostante gli avvicendamenti politici, continua a non esserlo.

Movimento 5 Stelle Matelica

Questa voce è stata pubblicata in News. Contrassegna il permalink. da Matelica 5 Stelle

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Connect with Facebook

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>