Latte alla spina: salute, sapore, ambiente e risparmio

Responsabile progetto Matelica 5 Stelle
Email info@matelica5stelle.it
Definizione dei requisiti
e Studio di fattibilità
100/100
Presentazione della proposta
a P.A. o associazioni locali
0/100
Attuazione dell’intervento
0/100
Presentazione dei risultati
0/100
Scarica l’ultima versione del progetto [PDF, 365 Kb]

Secondo una stima di Coldiretti i distributori di latte crudo sul territorio italiano sono 1200 (al giugno 2010) con un incremento del 20% in un anno.

Questa rapida diffusione è dettata dall’opportunità di conciliare diversi vantaggi per il consumatore:

  • risparmio sul prodotto confezionato
  • caratteristiche organolettiche e nutrizionali superiori rispetto al prodotto industriale
  • possibilità di tutelarsi dal rischio di consumare latte proveniente dall’estero (spesso contenuto nel latte a lunga conservazione)

Il successo di questa iniziativa rappresenta la volontà di produttori e consumatori di ridurre i passaggi e le intermediazioni (filiera corta) per garantire una remunerazione adeguata agli allevatori pur mantenendo un prezzo conveniente per il consumatore.

“Matelica 5 Stelle”, condividendo ed appoggiando un consumo consapevole, intende portare avanti un progetto finalizzato all’installazione di un distributore di latte crudo nella nostra cittadina.

Alcuni video

Intervista al dott. Fausto Cavalli, zootecnico

Latte crudo e risparmio rifiuti

Esiti del progetto

Il progetto è stato seguito per diversi mesi e, ad oggi, può essere considerato “chiuso”.

Sebbene siano stati contattati diversi produttori della zona, nessuno si è reso disponibile ad investire in un nuovo distributore automatico di latte crudo.

I motivi alla base di questi rifiuti si possono trovare nei seguenti punti:

  • costi:  l’installazione di un distributore di latte crudo prevede un investimento da parte del produttore di diverse migliaia di euro. Tali costi devono essere sostenuti dal produttore in prima persona e sebbene col tempo la spesa venga compensata dal guadagno, comunque l’investimento iniziale è di una certa entità che, in questo periodo di crisi economica, viene considerata azzardata dalla maggior parte dei produttori di latte
  • burocrazia: per ottenere il permesso per la vendita diretta del latte crudo è necessario intraprendere un “iter” amministrativo e burocratico che alcuni produttori non si sentono di iniziare (permessi ASL, concessione di una zona per l’installazione del distributore da parte del Comune ecc.)
  • gestione e mantenimento del distributore: il latte crudo deve essere rifornito ogni giorno. Questo comporta un impegno in termini di personale e di tempo che i produttori non sempre sono disponibili ad affrontare
  • mancanza della materia prima: i produttori di latte stanno scomparendo nel nostro territorio. Se si considera che il latte viene pagato al produttore circa 37 centesimi di euro al litro, è facile intuire (ed è comprensibile) che molti preferiscono convertire le proprie aziende abbandonando la produzione di latte per mancanza di profitto. Nella provincia di Macerata la produzione è orientata a vacche da carne e non da latte

Per questi motivi Matelica 5 Stelle ha deciso di abbandonare questo progetto rimanendo però sempre disponibile a riprenderlo nel caso si trovasse un produttore disponibile a questa iniziativa.

Siete tutti invitati ad aiutarci in questa ricerca.

Responsabile progetto Matelica 5 Stelle
Email info@matelica5stelle.it
Definizione dei requisiti
e Studio di fattibilità
100/100
Presentazione della proposta
a P.A. o associazioni locali
0/100
Attuazione dell’intervento
0/100
Presentazione dei risultati
0/100
Scarica l’ultima versione del progetto [PDF, 365 Kb]
Questa voce è stata pubblicata in Progetti. Contrassegna il permalink. da Matelica 5 Stelle

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Connect with Facebook

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>